lunedì 24 dicembre 2012

Filetto di maiale con ananas caramellato e salsa alle pere e curry


Ci sono giorni in cui mancano le parole.... solo un vortice di pensieri silenziosi....
Con oggi solo un piatto, perchè in casa siamo in tre e giustamente M. avrebbe anche le sue preferenze, abbandoniamo cosi' per un attimo dolci e torte salate per dedicarmi finalmente ad un secondo food&wine!
L'idea della  ricetta arriva da uno speciale sulle carni bianche "La Cucina Italiana" un po' rivisitata e abbinata ad un vino che ho trovato perfetto per questo piatto,  che ho apprezzato molto, corposo ma di grande bevibilita', come dice l'amico sommo Fernando
In collaborazione con Fernando vi propongo quindi questo vino rosso Rollone Monferrato 2009 di Marchesi Incisa della Rocchetta  per una nuova rubrica food&wine.


La salsa alle pere e curry con l'ananas caramellato donano una delicatezza che si abbina perfettamente al filetto di maiale.


Ricetta rivisitata e adattata da "La Cucina Italiana" 
Filetto di maiale con ananas caramellato e salsa di pere al curry
per due persone
  • filetto di maiale da circa 300 /400 gr
  • quattro fette di ananas
  • 1 pera
  • mezza cipolla
  • olio extra vergine di oliva
  • farina q.b.
  • curry
  • sale
  • zucchero
Sbucciate l'ananas e tagliarlo a fette sottilissime. Scaldate poco olio extravergine di oliva in una padella e unitevi un cucchiaio scarso di zucchero e farlo caramellare leggermente. Unitevi le fette di ananas e farle caramellare dai due lati.
Tritate la cipolla e farla appassire in un padellino con un filo di olio. Sbucciate e tagliate a dadini la pera e saltatela con la cipolla. Unite mezzo cucchiaino di curry sale. Frullate il tutto.
Tagliate il filetto a fette spesse e infarinatele. Cuocetele con un filo di olio, rosolandole da entrambe le parti e bagnandole con un goccio di vino bianco. Salatele e servitele accompagnandole con l'ananas e la salsina al curry.
Accompagnando con un buon bicchiere di rosso Rollone Monferrato cantine Marchesi Incisa della Rocchetta!




giovedì 13 dicembre 2012

Tatin integrale di patate viola e caprino fresco

Le patate viola o vitelotte....le ho prese al volo in un mercatino biologico, un giorno, passeggiando per le strade di Torino. Viste e prese, attirata dal loro colore e  perchè era tanto tanto tempo che volevo assaggiarle.
Per curosita' mi sono informata sulle loro qualita' e proprieta'. 
Originaria del Peru', oltre ad avere una tonalita' di colore bellissima e d'effetto (amo il viola =)) sono in primis ricche di antiossidanti, piu' farinose delle patate normali, il produttore da cui le ho comprate mi ha consigliato di bollirle, secondo lui la miglior ricetta per questo tipo di patata è lessa e condita con un filo di olio STOP!
Ma ottime anche per gli gnocchi...(vero, provato e conditi con una cremina al gorgonzola sono una delizia) e ( provate anche in questo caso) divine tagliate a fettine sottilissime anche con la buccia e fritte come chips o rosolate in forno come patatine, come si dice, la loro morte ;)) !
In rete troverete un aiuto valido con tante ricette interessanti da provare.
Unico neo, il prezzo è piuttosto elevato!




L'idea di questa Tatin arriva dal libro "Tatin dolci e salate" di Ernest Knam (e non ci si sbaglia!)

Che ne me ne vogliate ma ho rivisitato (diciamo stravolto) questa ricetta  usando delle farine integrali ed eliminando il burro per la base (in pratica non è una sfoglia ;)), ed eliminando l'uovo dal ripieno....ma cosi' è e non è uscita niente male! E sopratutto era il risultato che in questo caso volevo, una torta salata piu' leggera e sana, senza uovo perchè a me proprio non va giu' (putroppo) e in pratica volevo sentire bene il sapore delle patate e del formaggio.

Per la pasta:
100 gr farina si segale
50 gr farina 00 integrale
3 cucchiai di olio
1 pizzico di sale

per il ripieno
400 gr patate viola
formaggio di capra fresco
 scalogno
olio extra vergine di oliva
rosmarino
 1/2 cucchiai di zucchero di canna

sabato 1 dicembre 2012

In un giorno d'autunno.....

Oggi non voglio parlare di cucina, di cibo o di ricette ma solo ricordare quel giorno tutto nostro, un normalissimo giorno come tanti altri ma che per qualche strano motivo  rimane impresso nella mente, nel cuore e nei ricordi....

E  nasce una piccola fotografa, perchè queste sono tutte sue....




Per te piccola mia, perchè un giorno tu possa sorridere dei nostri ricordi.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...