mercoledì 18 luglio 2012

Nelle Hautes Valles: Nevache







Raccontare di questo paese è un piacere.
Sulle montagne tra Italia e Francia, passando da Bardonecchia e scollinando verso la Valle Clare oppure da Monginevre verso Briançon'. Il tempo sembra essersi fermato.
Piccolo e autentico paese delle Hautes Valles. Nella parte alta della Valle Clare.
Attraversando paesi e paesaggi antichi si arriva e ci si ferma a Nevache.
Splendido paesino francese di montagna, un gioiellino dove poter lasciare il cuore.
Con le sue case in pietra, che sanno di storia, antiche ma ristrutturate.
Ogni anno, ogni estate o appena possibile facciamo tappa a Nevache, trascorriamo piacevoli giornate, tra pic nic, passeggiate e merende.
Le nostre soste fisse sono la piccole a bellissima "Patisserie" con delle crostatine freschissime ai mirtilli, oppure lamponi e ancora marmellate fresche, biscotti e pain d'epices per una genuina merenda , un caffe' nella brasserie vicina, un salto nei negozietti con prodotti locali e della valle; le marmellate, il miele e i liquori.
Una rinfrescata alla fontana, arrivando alla chiesetta di Saint Marcelline, di una bellezza incantevole, credo che si aggiri intorno al XV° secolo. Con affreschi ancora praticamente intatti, il
il tesoro conservato in quella che doveva essere una piccolissima prigione, il pezzo più pregiato è un calice in rame incrostato da smalti dell'Undicesimo secolo.
Proprio in questa chiesetta, durante l'ultima nostra visita, mi sono soffermata per molto tempo, non la ricordavo . Non so quanti anni saranno passati da quando la visitai la prima volta e forse ero troppo giovane per apprezzarne la bellezza, poi non ci sono piu' entrata.
Sono rimasta incantata, affascinata, dalla conservazione dei suoi beni, dalla ricchezza e semplicita' di tali beni. Immaginando e tornando indietro nel tempo.
Non potevo non fare quelle mille fotografie per non scordare di nuovo.

martedì 10 luglio 2012

Tra Matrimoni e arte, una calda e piacevole serata...


Era un caldo week end quello di qualche settimana fa, e uno speciale matrimonio quello del padrino di mandorlina nonchè cugino di II°e la sua bellissima dolce meta'.
Loro, belli come il sole, e particolare la loro scelta di ricevere gli ospiti in un spazio dedicato all'arte, alle esposizioni contemporanee, la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, una piacevole sopresa e una scelta che ho apprezzato, seguendo e affermando la loro personalita' e i loro interessi.
Dopo la cerimonia, un aperitivo all'interno della Fondazione, una cena tranquilla e raffinata con un menu' molto particolare grazie al Catering scelto, un dopo cena tra amici, musica e parole....




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...