giovedì 24 marzo 2011

Polpette di sarde e agrumi e i "terrible two"

Bene, oggi abbiamo raggiunto il top della sopportazione! Non pensavo di avere tutta questa pazienza.... e solo ora capisco perchè vengono chiamati "terribili due anni".
Si perchè quando i pargoli arrivano ai meravigliosi e terribili due anni inizia la rivoluzione. La rivoluzione dei "NO", dei pianti improvvisi per qualcosa che assolutamente non sai. Cosi' all'improvviso, le dici una cosa, o le impedisci una sciocchezza e....sia mai!!!!
Un pianto a squarciagola, con quelle vocine che penetrano nella testa. 
Vogliamo poi parlare di quando, in mezzo alla strada o nel corridoio di un supermercato o in qualsiasi altro posto con mille persone che ti guardano come se tua figlia fosse posseduta....perchè... perchè....non so perche', perchè il pargolo si butta per terra, sdraiato, senza riuscire assolutamente a staccarlo dal pavimento come se avesse la forza di gravita' a mille..... Prima provi con la calma e dolcezza ma niente, poi con voce piu' ferma ma niente, poi ti scaldi pure tu ma la situazione degenera.
E tu che fai, tieni duro o per questa volta passi? "tieni amorino volevi questo tesorino, aspetta che ti prendo il giocattolino". E tutto per evitare una tragedia pubblica.
Cosi' è andata la mia giornata di oggi. 
Ma arrivate  a casa tutto sembra essere cambiato, il grande amore di sempre...ma... 
Eh, pensavate fosse finita qui? Come se non bastasse, la mia dolce pargola,ha ripreso la sua bizza:
 " butta", brutta chi?, "TU butta", e perche'? "butta butta butta" ...e mi ha pure dato un puffetto sul sedere. Poi ci siamo guardate dritte negli occhi (forse mi vuole sfidare?chi la dura la vince), severe, per poi ricevere dopo 5 minuti un bacino sulla guancia e sentirmi dire "ridi?".
E' proprio una bimba!


Comunque nell' attimo di pace sono  finalmente riuscita a preparare queste polpettine, ricetta trovata su un numero di "Sale e pepe", devo dire davvero (Devo Dire Davvero.... che sequenza da scioglilingua) ottime. Una ricetta semplice, sana e veloce.




Vi riporto la ricetta con le mie dosi:
  • circa 250 g di sarde
  • 150 g di pane casereccio
  • 25 g di pinoli (non li ho usati solo per mancanza)
  • un mazzetto di finocchietto
  • 1 arancia biologica
  • 2 uova  (ne ho usata una)
  • 15 g di parmigiano o caciocavallo


Per la salsa:
  • 1 piccola cipolla
  • 300 g di salsa di pomodoro
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • olio extra vergine di oliva
  • sale


Sbucciate  e tritate la cipolla, riunitela in una casseruola con  la salsa di pomodoro, il vino e mezzo bicchiere di acqua. Salate e cuocere per 15 minuti circa. Nel frattempo pulite le sarde, lavatele e deliscatele (o chi per voi =). 

Nel frattempo preparare le polpette mettendo la mollica del pane a mollo con dell'acqua fredda. Scolatela, strizzatela e trasferitela in una ciotola. Unite la scorza grattugiata di mezza arancia, il finocchietto, il parmigiano o caciocavallo grattugiato, le uova, sale e, spezzettando le sarde con le mani, impastate fino ad ottenere un composto omogeneo.
Bagnandovi le mani formate delle polpettine tonde che cuocerete in una padella antiaderente con un filo di olio per qualche minuto per lato. Infilzatele su degli spiedini e servitele con la salsa.



9 commenti:

  1. sembrano buonissime.complimenti!

    RispondiElimina
  2. ahhahahahahah caspita hai un bel da fare.... in questa guerra di pargoli sbizzarriti hihihih però che dolci :D! Dai le polpette, che sono un cibo giocoso, che molti credono banale, ma in realtà è un mix di fantasia e di ingredienti sapientemente mescolati per ottenere qualcosa che sia sempre diverso ... che stupisca :D brava proverò questa delizia!

    RispondiElimina
  3. davvero coccolose queste polpette.....credo abbiano il potere di spazzare via tutti i pensieri di una giornata tremenda di capricci:))

    RispondiElimina
  4. Che delizia queste polpette!

    RispondiElimina
  5. Non preoccuparti...poi peggiorano! I pargoli, non le polpette :)
    No dai un pochino migliorano...saprai tra qualche mese se era uno scherzo la prima frase o una pietosa bugia la seconda :D:D:D

    RispondiElimina
  6. davvero una bella ricetta!!! Le polpette di pesce mi piacciono davvero moltissimo!!! Un saluto

    RispondiElimina
  7. Ah, questi duenni posseduti! Come ti capisco! :D

    RispondiElimina
  8. questo piatto dev'essere golosissimo! mi viene l'acquolina in bocca! bacioni!

    RispondiElimina
  9. aaah le gioie della maternita`! Ottime queste polpette!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...